martedì 22 gennaio 2008

Recensione - Lorenzo - Safari




Finalmente è uscito il nuovo album di Jovanotti!


Come sempre il cantautore romano non tradisce le aspettative e sforna un altro capolavoro.


Giudicato da tutte le critiche come il secondo salto di qualità e di maturità di Lorenzo (il primo era avvenuto con l'album "Lorenzo 1997 - L'albero"), Safari si propone come argomento quello del viaggio, sia come viaggio vero e proprio (l'album è stato registrato in varie città, da Milano a Los Angeles, da Bologna a Hannover), ma soprattutto del viaggio inteso come ricerca interiore, un viaggio spirituale che porta alla riscoperta dei suoni antichi, e anche delle origini del rap (nelle ultime tracce prevale lo stile che lo ha portato al successo nei primi anni della sua carriera); se poi si unisce tutto questo alla musica e alla poesia di Jovanotti (vedi "Fango", il primo singolo, ma anche e soprattutto "A te" e "Dove ho visto te") si capisce subito che questo diventerà probabilmente il maggior successo di Lorenzo.

L'album si candida già a essere uno dei più venduti del 2008 e contiene collaborazioni con Ben Harper (suona la chitarra in "Fango"), Sly & Dunbar, leggendaria ritmica giamaicana, Sergio Mendes al Fender Rhodes, il fisarmonicista Frank Marocco (suonava nella colonna sonora de “Il Padrino”: Lorenzo lo ha scovato 84enne a Los Angeles) e Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.


Track list:

1. Fango
2. Mezzogiorno
3. A Te
4. Dove Ho Visto Te
5. In Orbita
6. Safari
7. Temporale
8. Come Musica
9. Innamorato
10. Punto
11. Antidolorificomagnifico
12. Mani Libere 2008
13.Come parli l'italiano*
14.Nel mio tempo*
15.Il gioco del mondo*

*Le ultime 3 canzoni sono presenti solo nella versione deluxe contenente anche un dvd con i videoclip di fango e altri speciali

Nessun commento: