martedì 17 giugno 2008

«Loveday», musica gratis per beneficenza


Musica gratis via internet. Radiohead, Wilco e Nine Inch Nails, con i loro dischi disponibili in rete senza costi, hanno dimostrato che esiste una via legale al download a costo zero. Gratis non è più sinonimo di pirateria o di strategia riservata alle band emergenti che hanno bisogno di farsi conoscere.Questi progetti pionieristici hanno dimostrato che il web può fare bene alla musica e ora fanno da esempio ad altre iniziative. Come «Loveday», progetto che raccoglie artisti attorno alla domanda «Che faresti per amore?» (How Far Would You Go for Love?»).
.
Alla chiamata hanno risposto 12 musicisti che vanno da un mostro sacro del rock come Lou Reed all'attrice francese Marion Cotillard, dal sofisticato duo Fennesz-Sakamoto al rock retro dei Phoenix, all'eclettico Dan Black.I loro brani da qualche giorno si possono scaricare gratuitamente dal sito www.love.cartier.com.
.
Un'anticipazione di un'iniziativa dedicata alla celebrazione di una giornata dell'amore che unirà lusso e beneficenza. Giovedì, infatti, le boutique di Cartier (a Milano ci saranno Lucilla Agosti e Daniele Bossari di Radio Monte Carlo, partner del progetto, a fare i commessi) metteranno in vendita il bracciale Lovecharity, un cordoncino di seta rossa chiuso da due anelli d'oro intrecciati: il 20 per cento circa degli incassi andrà a favore dell'Unicef.
.
La recensione dei brani:
.
1. Lou Reed - The power of the Heart - Basta la sua presenza per salvare qualsiasi iniziativa? No, perché da mr Velvet Underground ci si può aspettare anche qualche caduta di tono. Se avete problemi di spazio sull'hard disk, questo è comunque uno dei pezzi da scaricare di certo: obliquo e intrigante come solo lui sa essere.
.
2. Grand National - Drive Another Time Around and Stop - Dolcezze con sintetizzatori in stile Anni Ottanta per il duo dance londinese: evitabile
.
3. Dan Black - Liz Johnny - Dopo essere stato vocalist dei Planet Funk e leader dei Servant, Dan ci prova da solo. E anche questa volta ci prende. Una storia d'amore raccontata con ironia, quello che sembra un clavicembalo-spinetta sintetizzato, una base di percussioni e poco più: funzionerebbe anche come singolo. Da scaricare assolutamente.
.
4. Pauline Croze - Sur l’ecorce - Una delle punte della nuova generazione di musicisti francesi: ambientazione da fine serata chic in discoteca.
.
5. Hawksley Workman - The Ground - L'artista canadese offre una canzone senza grandi guizzi, un giro sentito mille volte.
.
6. Sol Seppy - I Am Snow - L'americana ex Sparklehorse sussurra la sua poesia d'amore con una voce disperata alla Cat Power.
.
7. Thomas Dybdahl - Everybody Knows - Arriva dalla Norvegia, ci racconta che l’amore è qualcosa che non si spiega con dei suoni che partono alla Sigur Ros per arrivare all'elettronica minimal.
.
8. Phoenix - Twenty-one One Zero - Un'anticipazione dal prossimo album del gruppo francese. Una versione strumentale che fra chitarre e elettronica fa venire tanta voglia di ballare.
.
9. Little Dragon - Infinite Love - Quartetto svedese con la voce della ex-Koop Yukimi Nagano. Abbastanza scontato e deludente nei suoni e nella melodia.
.
10. fennesz+sakamoto - Mor - Non c'è progetto musicale nel mondo che non veda coinvolto Sakamoto. Per chi è un genio il giudizio poco cambia. Chi si annoia anche solo a sentirne parlare è autorizzato a sbadigliare.
.
11. Marion Cotillard - The Strong Ones - Noi abbiamo la Gerini. I francesi la Cotillard. E questo vale sia nel cinema (Marion ha vinto l'Oscar) che nella musica (la Gerini da tempo minaccia un cd, ma per il poco che ha fatto sentire meglio che non ci sia un seguito). Marion promossa per la voce calda su una ballad tradizionale.
.
12. Khalil Fong - Love in This World - Viene da Hong Kong e sembra Jack Johnson. Sufficienza politica.

Nessun commento: