mercoledì 11 febbraio 2009

Musica dalle cantine - Laradura

Ciao a tutti!

Quarto appuntamento con la rubrica dedicata alle band emergenti del panorama rock.
Oggi voglio addentrarmi ancora di più nella scena underground delle etichette indipendenti, e presentarvi un gruppo fresco di parto, ma che promette fuoco e fiamme....

Nel 2005, tra i portici di Bologna, quattro viandanti intraprendono percorsi neopsichedelici, giovani musicisti, emigrati dalla canicola del sud per esternare la loro arte in un più fecondo territorio, come quello Bolognese. Sincretismo di città, ovvero parliamo di una sfera musicale underground di nomadismi musicali. Ed ecco che in un porticato di una Bologna mealting pot spuntano i Laradura. Tutti del sud loro: due siciliani, un sardo e un calabrese che sotto una luce particolare che fa da collante e da stimolo creano una dimensione innovativa rispetto ai canoni geografici che contaminano i generi. Inizialmente la band è composta da Luca Li Voti (chitarre/voce), Valentino Pirino (chitarre/fx) e Nino D'Urzo (basso).

A giugno 2007 si aggiunge alla formazione Mario Robusto (batteria), e un mese dopo Laradura registra in presa diretta e con mezzi propri il demo “....dal tramonto all'alba”.

Successivamente il batterista abbandona il progetto per trasferirsi all'estero e dopo qualche mese, esattamente a febbraio 2008, entra a far parte del gruppo Gaetano Di Giacinto (batteria). Dopo i primi live il suono tende a definirsi, la chitarra acustica lascia spazio alla chitarra elettrica con il risultato di un sound più potente e incisivo.

Tra aprile 2008 e gennaio 2009 si sviluppa l'attività live del gruppo, più che altro nei dintorni della città, ma con picchi quali un paio di apparizioni su “Radio Città Fujiko” per un live in acustico e registrazioni live, e un mini-tour estivo in Sardegna.

I Laradura sono una band appena nata, senza ancora un album all'attivo, ma con un demo che sono sicuro vi colpirà, una dimensione da concept album embrionale, in una ricerca tutta personale: un'acustica che contempla la fascinazione elettronica. Si tratta di un lavoro alternativo che rifiuta lo spirito commerciale e la cultura della corrente, che osteggia la posizione sociale e che è pienamente anticonformista. Nella sostanza, come si definiscono loro stessi, "un gruppo rock alternativo psichedelico, o che dir si voglia".

Piatto forte del demo è sicuramente il brano "NotteVerde", da cui tra l'altro è tratta la frase di presentazione del gruppo stesso, una frase forte, sognante, ma allo stesso tempo cupa e quasi ermetica, che sicuramente non ha bisogno di altre spiegazioni....

"Quale migliore scenario per situare sogni, visioni ed allucinazioni, se non la dolce oscurità della notte. Il vivere in una dimensione pressoché irreale, avvolti, camuffati e occultati dall’assenza di luce diretta, ci fa divenire ritrovati protagonisti della nostra esistenza".

Insomma, una vera rock band, underground, anticonformista e psichedelica, attenta ai testi e che riporta alla mente i Biglietto per l'inferno (per chi conosce la scena progressive anni '70-'80 uno dei migliori gruppi italiani del genere). Certo, il paragone è ancora un po' azzardato, ma provate ad ascoltarli e sono sicuro che sarete del mio stesso parere....


Tracklist "...Dal tramonto all'alba"

01. arab
02. andate in pace
03. notte verde
04. luna
05. altrafaccia
06. ritorno al vento

6 commenti:

Marianna ha detto...

grazie per far parte dei miei lettori ciao "fico il tuo blog"

lozirion ha detto...

Ciao! :) Benvenuta sul mio blog e grazie della visita! :)

B£@§T3rFòX ha detto...

Ciao, grazie per il commento, se mi vuoi aggiungere su skype, sono sempre Blasterfox, ciao e grazie ancora.

confinidiversi ha detto...

Io sono di Bologna, ascolto musica sufficientemente alternativa, ma questi "Laradura"..non li ho mica mai sentiti..
santo mulo aiutaci tu!

Shamira ha detto...

Sei per caso il loro agente?:) Ammetto che non li conosco neanch'io:(

lozirion ha detto...

@confinidiversi e Shamira: hehehe.... ve l'avevo detto che mi adddentravo ancora di più dell'altra volta.... Anche se no, non sono il loro produttore :P

E poi se li conoscete già a cosa servirebbe che io ve li presenti?.... ;)