mercoledì 6 maggio 2009

Recensione - X-Men Le origini: Wolverine

Regia: Gavin Hood

Genere: Azione/Fantascienza

Cast:
Hugh Jackman - Logan/Wolverine
Ryan Reynolds - Wade Wilson/Deadpool
Liev Schreiber - Victor Creed/Sabretooth
Dominic Monaghan - Barnell Bohusk/Beak
Lynn Collins - Kayla/Silver Fox
Danny Huston - Striker
Daniel Henney - David North/Agente Zero
Taylor Kitsch - Remy Lebeau/Gambit
Will.I.Am - John Wraith

Logan, alias Wolverine, alias il personaggio più misterioso, anarchico e affascinante degli X-Men, non poteva che essere lui il protagonista del primo di una probabile lunga serie di film sulle origini dei più famosi mutanti dei fumetti e del cinema (il prossimo capitolo riguarderà Magneto).

Traendo spunto dalle celeberrime miniserie "Origini" di Paul Jenkins in cui ci troviamo di fronte ad un Wolverine ancora fanciullo, malaticcio e all'oscuro dei propri poteri, e dove si scopre il probabile legame di sangue che lo lega al violento Victor Creed alias Sabretooth, e soprattutto "Arma X" di Barry Winsdor-Smith, in cui è raccontato come il metallo adamantio venne fuso con lo scheletro di Logan e come il governo trasformò Wolvie in una belva assassina, la sceneggiatura, che reca la firma di David Benioff ("La 25a ora"), mostra rapidamente (forse troppo) l'infanzia di Logan e la scoperta dei suoi poteri, passa altrettanto velocemente attraverso le fughe, le guerre, e le imprese che lo porteranno ad essere quel che è adesso, un mutante che vorrebbe non esserlo, un uomo combattuto tra il suo istinto di guerriero e il desiderio di una vita normale, senza missioni speciali, nemici da sconfiggere e uomini da uccidere, come ogni supereroe che si rispetti, ma il passato (che continua a tormentarlo nei sogni) è destinato a tornargli addosso come un treno, e, per quanto lui non voglia, ne sarà risucchiato, senza vie di scampo....

Il film si propone di mostrare le origini di un eroe, come precedentemente fatto già con gli altri della Marvel, ma in realtà finisce per concentrarsi su un po' di spettacolarità e un supermutante da sconfiggere, ed il risultato non è quello che ci si poteva aspettare.... La storia scorre con un filo logico di collegamento quasi impercettibile, sparisce il discorso sul mutante visto come freak ed emarginato e sulla lotta all'intolleranza (che per Singer si faceva specchio dei campi di concentramento nazisti), resta in compenso qualche aggancio alla politica dell'ex presidente Bush e alla sua strategia "preventiva" (qui il malvagio colonnello Stryker vuole eliminare i mutanti creando una sorta di mostruoso ibrido che ne racchiude tutte le facoltà), e per finire gli elementi sono troppi per poterli riassumere in un'ora e mezza. I personaggi vengono stravolti, ma nessuno, nemmeno il protagonista, viene approfondito, non ci sono momenti di riflessione, e le uniche tracce di sentimento si trovano nelle immagini del passato di Logan che gli scorrono in testa....

Hugh Jackman nonostante tutto si dimostra adatto al ruolo (anche se forse è ancora troppo pulitino e cotonato rispetto alla rabbiosa controparte fumettistica) e rende accettabile questa pellicola che, senza il primo insipido quarto d'ora, avrebbe potuto benissimo intitolarsi "X-Men 4".... Insomma, questo "X-Men le origini" si lascia guardare, alcune scene sono spettacolari, altre molto meno, e per qualche motivo (forse la speranza) si resta seduti in poltrona fino alla fine a guardare quello che in fin dei conti non è che un film d'azione per nulla eccelso, ma sfugge da quello che dovrebbe essere l'intento principale, spiegare la nascita di Wolverine.... L'unica cosa che viene spiegata veramente è il nome, e quando si esce dalla sala resta l'amaro in bocca, perchè Wolverine è forse il supereroe più misterioso di tutti, e le premesse per un capolavoro c'erano, ma evidentemente l'obiettivo della produzione era sbancare i botteghini USA, e per far questo si sa, i sentimenti non servono, basta un po' di arroganza e un buon numero di esplosivi (la dice lunga il fatto che nel primo weekend negli USA il film ha incassato poco meno del triplo dell'incasso del primo weekend di "Gran Torino"....)

13 commenti:

Fed ha detto...

sì, ma soprattutto:perché Gambit?? O__O

comunque me lo vedrò e ti farò sapre (lo vedrò solo perché mi hanno detto che compare Emma Frost, e non capisco come e perché, ma pazienza)

Dany ha detto...

Ciao Fratellino cm al solito ottima recensione!Aspetto di scaricarlo e vederlo in branda cn la donna e sciallo a manetta ormai sn diventato un pantofolaio!Nn so piu ke gusto ha la birra!Un abbraccio fratellino up the iron Dany

lozirion ha detto...

@Fed: Già, è quello che ho pensato anch'io.... Si, in effetti compare, ma nemmeno io che l'ho visto mi spiego il perchè.... :P Mi raccomando, poi fammi sapere che ne pensi! ^__^

@Dany: Eh già fratellone, sei proprio diventato un pantofolaio DOC.... :P
Ma poi sei matto??? Non si può scaricare i film da internet! Queste cose non si fanno! No no....
Ps. se ancora non ce l'hai clicca Qui, però Shhhhhhhhhh! ^_-

Massi ha detto...

@Loz:Il post sul primo maggio mi si è cancellato e non ho ancora capito il perchè,avrò fatto qualcosa di sbagliato,cmq vedrò di ripostarlo.Sul film appena lo vedrò te lo farò sapere.Cmq questa settimana tornerà la recensione, sarà una recensione"profondo viola"

lozirion ha detto...

@Massi: Mah.... Misteri di blogger.... ^_^
Attendo la recensione allora! ^_^
E vediamo se indovino.... Sarà una palla di fuoco?....

darksecretinside ha detto...

Ehi...genietto..guarda che ci conto, ti aspetto.......
PS: guarda che ti seguo sempre! ma intervengo poco...perchè non conosco tanti personaggi di cui parli e non saprei che commentare!!!!! ma ci sono!
^_-.

lozirion ha detto...

@darksecretinside: Ma ciaooo! ^_^ Anche io ti seguo sempre anche se commento poco, ma per un motivo diverso, perchè scrivi talmente bene che non c'è bisogno di commentare niente.... ^__^
Ps. contaci! Appena ho 1 attimino di tempo per pensare come scrivere avrai mie notizie.... :P

Massi ha detto...

@Loz:Ho riscritto il post sul primo maggio,quando vuoi lo puoi commentare

Dany ha detto...

Ke commentare fratellino?Quello ke sn diventato?ihihihihihi Arrivi a un punto ke devi decidere e cm disse il buon Renton alla fine di Trainspotting"ho scelto la vita"ihihihih se no un trapianto di fegato era il minimo!ihihihih Up the Iron fratellino un abbraccio Dany

Paola ha detto...

Ma che meraviglia una recensione perfetta... mi hai invogliata a vederlo... grazie
Ciao scusa l'intrusione transitavo e mi sono fermata spero non ti dispiaccia...
Ti lascio una buona domenica e se ti aggrada farmi visita sei il benvenuto... ciao ciao

lozirion ha detto...

@Massi: Detto-Fatto! ^_^

@Dany: Già, ottimo esempio fratellone! ^_^ Bè, arriva un momento in cui devi scegliere la casa, il lavoro, e anche il maxi-televisore del cazzo.... ^_-

@Paola: Ciao! Benvenuta! Assolutamente non mi dispiace, anzi, torna quando vuoi! ^__^
Sono contento che la recensione ti sia piaciuta, e mi raccomando, quando lo vedrai fammi sapere che ne pensi! :)
Ps. adesso vengo a trovarti.... ^_-

Elena ha detto...

Che brutto...l'ho visto 2 gg fa e non mi è piaciuto per niente. Anche dove potevano fare scintille, gli effetti speciali, hanno fatto una cosa mediocre...bah...delusione.

lozirion ha detto...

@Elena: Già, veramente una grande delusione.... Certe cose lasciano l'amaro in bocca.... :(