venerdì 26 febbraio 2010

Loz Music History - 1969

Ciao a tutti!

Bene, come ci fa notare il buon Jack Black qui sopra, è il momento di parlare di storia della musica, e oggi parliamo di un anno e di un gruppo straordinari....

Il 1969 è un anno ricco di avvenimenti, belli e brutti, divertenti o no, ma che a loro modo hanno segnato la storia.... Tra gli avvenimenti più importanti ci sono sicuramente quelli che riguardano il progresso, come la nascita di ARPANET, predecessore di internet, o le innumerevoli missioni spaziali che si susseguono in brevissimo tempo, una su tutte quella mitica dell'Apollo 11, che il 21 luglio tenne sveglio tutto il mondo. Davanti ad ogni apparecchio televisivo del pianeta scorrevano le stesse immagini, per radio si sentiva solo e unicamente la cronaca in diretta di quello che stava accadendo a quasi 400.000 km dalla terra, il modulo lunare Eagles tocca la superficie e Neil Armstrong muove quel passo piccolo per un uomo, ma enorme per l'umanità....

Il '69, e gli ultimi anni '60 in generale sono anche gli anni della protesta, delle occupazioni, della ribellione e dei grandi movimenti di massa, movimenti che cominciano in quel rovente 1968 che segnerà un'epoca, quando il popolo, in tutto il mondo, non ci sta e scende in piazza ad urlarlo, e in piazza, uno di fianco all'altro, ci sono uomini e donne, operai, studenti, minoranze etniche, religiose e culturali, insomma, tutti uniti perchè "Questo mondo non va".

In questa baraonda di proteste e sommosse popolari, però, si fanno strada (particolarmente in Italia) anche i gruppi violenti e terroristici, come i neofascisti, le brigate rosse e gli anarchici, questi ultimi sono i protagonisti degli attentati del '69, uno su tutti quello del 12 dicembre, quando nel giro di 1 ora vengono fatte esplodere 3 bombe a Roma che causano decine di feriti, e una a Milano, in quella che verrà ricordata come la "Strage di Piazza Fontana", che farà 17 morti e più di 80 feriti; la rivendicazione è di stampo anarchico, e pochi giorni dopo viene arrestato Pietro Valpreda.

Nel '69 se ne va quello che probabilmente è stato il più grande pugile di sempre, Il "Bombardiere di Brockton" Rocky Marciano, personaggio, campione e recordman (49 vittorie, di cui 43 per KO, e nessuna sconfitta) e modello di riferimento per Sylvester Stallone che di lì a qualche anno scriverà la sceneggiatura di quel "Rocky" che, dichiaratamente o no, celebra il mito del pugile italo-americano. In Giappone nasce "L'uomo Tigre", uno dei cartoni animati giapponesi più amati, nascono i Monty Python, e mentre il cinema piange la scomparsa di Robert Taylor, Judi Garland e Boris Karloff, storico interprete del film "Frankenstein", nelle sale si celebra un altro mostro (nel vero senso della parola) del cinema, con l'uscita de "Il conte Dracula", l'adattamento cinematografico più fedele del Dracula di Bram Stoker. Ma "Il conte Dracula" non è il solo capolavoro cinematografico del '69, perchè nello stesso anno escono "Butch Cassidy", film sulla vita dell'omonimo, storico fuorilegge statunitense, "Satyricon" del grande Maestro del cinema italiano Federico Fellini, "Hello, Dolly", "Un maggiolino tutto matto", "Prendi i soldi e scappa", "Dove osano le aquile" con Richard Burton e Clint Eastwood, e il film simbolo della New Hollywood, celebrazione del mito americano ed emblema della cultura di quegli anni e della voglia di libertà che la caratterizzò; ovviamente sto parlando di "Easy rider", film capolavoro di Dennis Hopper, con Dennis Hopper stesso, Peter Fonda, e un giovanissimo Jack Nicholson.

Ma il 1969 è anche, e soprattutto, l'anno della grande musica, degli hippie e dei loro grandi ideali di pace e amore.... Anche nella musica, purtroppo, nel '69 un grande se ne va, e naturalmente sto parlando di Brian Jones, chitarrista e fondatore dei Rolling Stones, che il 3 luglio viene trovato morto annegato nella sua piscina, e al quale gli Stones dedicheranno il concerto ad Hyde Park di 2 giorni dopo. Ma come dicevamo, è l'anno della grande musica, dei grandi dischi e dei grandi concerti, come lo storico, ultimo concerto dei Beatles, dove i Fab Four si esibirono per poco più di 40 minuti sul tetto della Apple Records, e del più grande di tutti, il grande Festival di Woodstock, che tra il 15 e il 18 agosto radunò centinaia di migliaia di persone ( ufficialmente 500.000, ma chi c'è stato dice che fossero almeno 1 milione e mezzo), e dove si esibirono i più grandi, da Richie Havens a Joan Baez, dai Canned Heat a Janis Joplin, Joe Cocker, Santana, Jefferson Airplane, Who, Jimi Hendrix e tanti tanti tanti altri.... Woodstock fu l'apoteosi della musica e dello spirito degli anni '60, ma tutto il '69 è segnato dalla musica, nascono grandi gruppi come la Allman brothers band, Crosby, Stills, Nash & Young, Doobie Brothers, King Crimson, Hawkwind, Judas Priest e ZZ top, e se ne sciolgono altri, tra cui gli Animals e la Jimi Hendrix Experience. Il 1969 è anche il trionfo della discografia, vengono editi infatti un'infinità di grandissimi album, di ogni genere, dal proto-punk di "The Stooges", omonimo album di debutto della band di quel pazzo di Iggy Pop, alla psichedelia pura di "In the court of the Crimson King" dei King Crimson, al progressive (che nasce proprio in questi anni) di "Ummagumma", quarto album dei Pink Floyd, fino al sound latino degli Inti-Illimani che pubblicano ben 3 album, e naturalmente del rock.... Gli Allman Brothers debuttano con "The Allman brothers band", Santana pubblica l'album omonimo, e la stessa cosa fanno i Deep Purple, i Beatles pubblicano "Abbey Road", i Rolling Stones "Let it bleed", David Bowie ci porta nello spazio con "Space Oddity", i Jethro Tull propongono atmosfere sognanti con "This was" e "Stand up", e gli Who creano il primo "Concept album" della storia, l'inarrivabile "Tommy".

Ed è tra tutti questi capolavori, queste band di infinita bravura e questi sound innovativi che nasce una delle più grandi rock band di sempre, anzi, per dirla come la rivista Rolling Stone, "La band più forte di tutti i tempi".... Tutto comincia 3 anni prima, quando nel 1966 gli Yardbirds cercano un sostituto del bassista Paul Smith, e contattano un talentuoso chitarrista che era già conosciuto nel giro come uno dei migliori session man inglesi, il suo nome è Jimmi Page.... Jimmi passa ben presto dal ruolo di bassista a quello di secondo chitarrista, accanto a Jeff Beck, che però abbandonerà il gruppo poco dopo; Page propone al chitarrista di creare un nuovo gruppo insieme, così i due si trovano in studio di registrazione con alcuni grandi musicisti, tra cui il bassista e tastierista John Paul Jones, che si dimostra decisamente interessato a collaborare musicalmente con Page; nel frattempo, nel 1968 gli Yardbirds si sciolgono, ma dovendo mantenere gli impegni presi per una tournèe, Chris Dreja e Jimmi Page devono trovare un cantante e un batterista, è qui che, sotto suggerimento di Terry Reid che aveva rifiutato la proposta, fa capolino il ventenne Robert Plant, che a sua volta consiglia il batterista John Bonham con il quale aveva suonato per un breve periodo. Nel frattempo anche Chris Dreja abbandona, e John Paul Jones torna a bussare alla porta di Page. Così, prima di partire per la tournèe in Scandinavia (con il nome di "New Yardbirds") i quattro si trovano in studio per l'ultimo giorno delle registrazioni dell'album "Three Week Hero" di P. J. Proby, loro ancora non lo sanno, ma quella è la prima registrazione del gruppo che di lì a poco scuoterà il mondo della musica, dando vita all'hard rock.... Finita la tournèe, i quattro decidono di cambiare il nome del gruppo, le spiegazioni dell'origine del nome sono molte, alcune più accreditate e alcune un po' meno, fatto sta che tra la fine del '68 e l'inizio del '69, negli Stati Uniti si esibisce un nuovo gruppo, chiamato Led Zeppelin....
Terminato il breve tour, la band pubblica il primo album. L'intento del gruppo, e di Page in particolare, era di creare una specie di "live in studio", registrando nel minor tempo possibile e cercando di ridurre al minimo le sovraincisioni, in modo da mantenere la continuità di un live, così, dopo sole 30 ore, il risultato è pronto, è un'esplosione di adrenalina, un concentrato di blues, rock e folk, ma con un tocco di cattiveria in più, Jimmi Page consuma le corde della sua Gibson come un indemoniato, Bonzo Bonham porta al massimo il suo estro e la sua aggressività, John Paul Jones mette la ciliegina sulla torta e Robert Plant tira fuori la voce più coinvolgente e sensuale della storia. L'album si intitola semplicemente "Led Zeppelin" e proietta questi quattro britannici sconosciuti sul tetto del mondo. Nelle 9 tracce dell'album si passa dal blues al rock alla psichedelia, e per poco meno di 45 minuti è impossibile spegnere lo stereo....

La consacrazione arriverà con gli album successivi, dove il suono degli Zeppelin confluisce quasi completamente nell'hard rock, e dai quali verranno estratti i singoli di maggior successo, come "Whole lotta love", "Stairway to heaven" o "Kashmir", ma il primo grande pezzo dei quattro del dirigibile è sicuramente la quarta traccia di "Led Zeppelin", un pezzo folk di Jake Holmes, reinterpretato in perfetto stile Zeppelin, con quel tocco di blues in più e un leggendario assolo di Page suonato con un archetto da violino, che per almeno 6 minuti e mezzo ti lascia.... sbalordito e confuso....

Direttamente dall'olimpo, per voi, questi sono i Led Zeppelin, e questa è "Dazed and confused"....


17 commenti:

Massi ha detto...

"Been Dazed And Confused For So Long It's Not True"...lo sai che quando parli del dirigibile con me sfondi una porta aperta,cmq nel sessions del primo disco,e nel successivo tour scandinavo,Page usò la Telecaster che compare nel video.Gliela regalò Jeff Beck subito dopo il suo ingresso negli Yardbirds(fu Jimmy a consigliarlo).E'una Telecaster del 1958,tra le Fender più rare e migliori in circolazione

lozirion ha detto...

@massi:chiedo umilmente venia x l'erroraccio professore.... ^_^ va bene se l'esame di riparazione lo faccio settimana prossima?.... Anno 1987, non posso sbagliare.... ^_-

Massi ha detto...

Ma il mio non era un appunto,era per completezza,tutto qua!

Fed ha detto...

Ohhhhhhhhhhhhh!!! :D

lozirion ha detto...

@Massi: E il mio era un errore, mi fa sempre piacere sapere qualcosa di più! ^_^ E poi tu sicuramente sul dirigibile ne sai molto ma molto di più.... ^_^

@Fed: Mi pare di capire che il music history ti sia piaciuto, mi fa veramente piacere!.... ^_^

Massi ha detto...

@Loz:Saprei descrivertela pezzo per pezzo quella chitarra(essendo un chitarrista devo conoscere le chitarre fuori e dentro).Cmq sei scusato ;)

Mary ha detto...

Perdonami per la mia lunga assenza...! Comunque ho avuto il piacere di leggere tutto il tuo post "Music History" e come sempre complimenti, per la precisione, l'enfasi, la pazienza e, soprattutto, la passione che ci metti nel scriverlo!
1969: saggia scelta! Anno veramente considerevole per la musica: soprattutto a partire dal Festival di Woodstock fino alla formazione dei mitici Led Zeppelin. Dio quanto vorrei essere nata anni fa...

lozirion ha detto...

@Mary: Grazie! Troppo buona.... ^_^ A chi lo dici! Non so cosa darei per essere nato 40 anni prima....

LenAine ha detto...

Saggissimo 'sto blog! Oo merita di essere seguito e rockeggiato *O*/ ooooh yeah!

lozirion ha detto...

@LenAine: Ciao! ^_^ Grazie di essere passata di qua! E grazie del complimento! ^_^ Mi fa piacere che il blog ti piaccia.... ^_^ Ci leggiamo, ciaooooooooo

Marianna ha detto...

passo con affetto a salutarti ciaoooooo

Anonimo ha detto...

The dropper helps you measure your dose of the medication and inject it into drinks or other liquids that are more easily digestible. The dropper helps you measure your dose of the medication and inject it into drinks or other liquids that are more easily digestible. http://www.theottawalife.com/ - buy valium without prescription Valium - Anxiety No More Talk to your doctor about alternative, more appropriate tests.

Anonimo ha detto...

http://site.ru - [url=http://site.ru]site[/url] site
site

Anonimo ha detto...

http://site.ru - [url=http://site.ru]site[/url] site
site

Anonimo ha detto...

http://www.msn.com/ - [url=http://www.msn.com/]msn[/url] msn
msn

Anonimo ha detto...

Hey there just wanted to give you a quick heads up.
The text in your article seem to be running off
the screen in Ie. I'm not sure if this is a format issue or something to do with internet browser compatibility but I thought I'd post to let
you know. The design and style look great though!

Hope you get the issue solved soon. Thanks

Feel free to visit my blog post: http://profitbetkz.com/

Anonimo ha detto...

Superb, what a website it is! This webpage provides helpful facts to us, keep it up.


My webpage: topseobacklinks.com