lunedì 24 maggio 2010

....Sembrerò ripetitivo ma....

....Come si fa a non fare gli auguri a un personaggio come questo?....














Oggi il menestrello del rock compie 69 anni, e per rendergli il mio piccolo omaggio scadrò nel banale, con la sua canzone forse più conosciuta....

E' incredibile come, per quanto tutti abbiano cantato questo pezzo almeno una volta, il testo sia ancora oggi, a più di 40 anni da quando è stata scritta, tremendamente attuale....

Jack Nicholson, presentando Bob Dylan al Live Aid, l'ha descritto così:

"Alcuni artisti parlano per sé. Altri parlano per un'intera generazione"

....Bè, come si può dargli torto?....

Auguri Bob!....

Blowin' in the wind (Bob Dylan - The Freewheelin' Bob Dylan - 1963)

How many roads must a man walk down
Before you call him a man?
Yes, 'n' how many seas must a white dove sail
Before she sleeps in the sand?
Yes, 'n' how many times must the cannon balls fly
Before they're forever banned?
The answer, my friend, is blowin' in the wind,
The answer is blowin' in the wind.

How many times must a man look up
Before he can see the sky?
Yes, 'n' how many ears must one man have
Before he can hear people cry?
Yes, 'n' how many deaths will it take till he knows
That too many people have died?
The answer, my friend, is blowin' in the wind,
The answer is blowin' in the wind.

How many years can a mountain exist
Before it's washed to the sea?
Yes, 'n' how many years can some people exist
Before they're allowed to be free?
Yes, 'n' how many times can a man turn his head,
Pretending he just doesn't see?
The answer, my friend, is blowin' in the wind,
The answer is blowin' in the wind.

Traduzione - Soffia nel vento

Quante strade deve percorrere un uomo
prima che possiate chiamarlo uomo?
E quanti mari deve sorvolare una bianca colomba
prima di dormire sulla sabbia?
E quante volte devono volare le palle di cannone
prima di venir proibite per sempre?
La risposta, amico mio, soffia nel vento,
la risposta soffia nel vento.
E quanti anni può esistere una montagna
prima di essere dilavata, fino al mare?
E quanti anni può esistere un popolo
prima di essere lasciato libero?
E quante volte può un uomo volgere il capo
e fingere di non vedere?
La risposta, amico mio, soffia nel vento,
la risposta soffia nel vento.
E quante volte un uomo deve guardare in alto
prima di vedere il cielo?
E quanti orecchi deve avere un uomo
prima di sentir piangere gli altri?
E quante morti ci vorranno
prima che capisca che troppa gente è morta?
La risposta, amico mio, soffia nel vento,
la risposta soffia nel vento.

mercoledì 19 maggio 2010

....Happy birthday rock wizard!....

Ciao a tutti!

Primo post di oggi per fare gli auguri di buon compleanno a uno dei personaggi fondamentali del rock, un chitarrista, compositore e autore inglese, un cantastorie con la chitarra elettrica, un'icona indiscussa della musica....

Sto parlando del grandissimo Pete Townshend, storico fondatore e anima musicale degli Who....





















Oggi compie 65 anni e non potevo esimermi dal fargli gli auguri, e quindi.... Cento di questi giorni Pete! E grazie del rock!.... Sempre lo stesso, sempre fantastico da più di 40 anni.... Ma dimmi, te lo ricordi quel ragazzino, quello sordo, muto e cieco.... Quello che era un mago col flipper?....
Io si, e anche molto molto bene.... ^_^

Pinball Wizard (The Who - Tommy - 1969)

Ever since I was a young boy,
I've played the silver ball.
From Soho down to Brighton
I must have played them all.
But I ain't seen nothing like him
In any amusement hall...
That deaf dumb and blind kid
Sure plays a mean pinball

He stands like a statue,
Becomes part of the machine.
Feeling all the bumpers
Always playing clean.
He plays by intuition,
The digit counters fall.
That deaf dumb and blind kid
Sure plays a mean pinball

He's a pinball wizard
There has to be a twist.
A pinball wizard's
Got such a supple wrist.

How do you think he does it? I don't know
What makes him so good?'

Ain't got no distractions
Can't hear no buzzers and bells
Don't see no lights a-flashin'
Plays by sense of smell
Always gets a replay
Never seen him fall
That deaf dumb and blind kid
Sure plays a mean pinball.

I thought I was
The Bally table king.
But I just handed
My pinball crown to him.

Even on my favorite table
He can beat my best.
His disciples lead him in
And he just does the rest.
He's got crazy flipper fingers
Never seen him fall...
That deaf dumb and blind kind
Sure plays a mean pinball.

Traduzione - Il Mago Del Flipper

Già quando ero un ragazzino
giocavo con la pallina d'argento
da Soho a Brighton
ho giocato con tutti i flipper
ma non ho mai visto nessuno come lui
in nessuna sala giochi
è in piedi immobile come una statua
questo ragazzo sordo, muto e cieco
gioca davvero molto bene

diventa parte della macchina
sente tutti i "bumpers"
gioca sempre pulito
gioca con l'intuito
il contatore dei punti non riesce a stargli dietro
questo ragazzo sordo, muto e cieco
gioca davvero molto bene

è un mago del flipper
ha dato l'effetto alla pallina
un mago del flipper ha
un polso velocissimo

come fa? non lo so
come fa a essere così bravo?

non ha distrazioni
non sente nessun rumore
non vede nessuna luce lampeggiare
gioca usando il sesto senso
ottiene sempre una pallina bonus
non l'ho mai visto perdere
questo ragazzo sordo, muto e cieco
gioca davvero molto bene

pensavo di essere
il re di questo gioco della Bally
ma gli ho dovuto passare
la mia corona

anche sul mio flipper preferito
riesce a battere il mio record
i suoi discepoli lo portano davanti al flipper
e lui fa il resto
ha delle dita pazze per il flipper
non l'ho mai visto perdere
questo ragazzo sordo, muto e cieco
gioca davvero molto bene


martedì 18 maggio 2010

Sit-Rock: The Hardest thing - The winner is....


Ciao a tutti!

Allora, primo post di oggi per premiare il vincitore, o meglio, la vincitrice, della Sit-Rock....

Prima di tutto complimenti a tutti, le compilation sono state veramente tutte ottime, però, come ogni gara che si rispetti, anche la Sit-Rock deve finire con un vincitore, e la giuria popolare ha decretato che la più cattiva di tutti e stata LenAine! Complimentoni! ^_^

Eccovi qui le sue 20 canzoni:

1. Eluveitie - Inis Mona
2. Halestorm - I get off
3. Meshuggah - Bleed
4. Tool - Hooker with a penis
5. The Agonist - Business suits and combat boots
6. Rage against the machine - killing in the name
7. L7 - Bad things
8. WASP - Damnation angels
9. System of a Down - BYOB
10. Static x - Dirthouse
11. Finntroll - Trollhammeren
12. AC/DC - Back in Black
13. Nickelback - burn it to the ground
14. Skid Row - We're the youth gone wild
15. Foo Fighters - the Pretender
16. Guano Apes - Lord of the boards
17. Tad - Woodgoblins
18. The Pain - Shut your mouth
19. Oasis - Morning glory
20. Bon Jovi - Livin on a prayer

ROCK ON!!!!

lunedì 17 maggio 2010

....Dio è morto....


....Ieri in un ospedale di Houston un'orrenda malattia si è portata via un mito, una delle grandi icone dell'hard rock e del metal....

Ciao Ronnie, grazie di tutto.... R.I.P.




venerdì 14 maggio 2010

LozQuiz - Personaggi


Ciao a tutti!

Bene, dopo un po' di tempo riporto alla luce i miei quiz.... ^_^

Questa volta la sfida è un po' più facile delle precedenti, si tratta di riconoscere gruppi, musicisti o cantanti, ci sono 100 foto, riuscirete a indovinarli tutti?....

Come sempre il mio consiglio è quello di lasciare un commento se vi serve qualche suggerimento e di aiutarvi a vicenda, però mi raccomando, senza scrivere in chiaro i nomi, se no poi è troppo facile.... ^_-

Per scaricare il quiz cliccate Qui

Buon divertimento!

ROCK ON!....

....Così, senza motivo....


....Perchè la buona musica non ha bisogno di altre motivazioni....

Creedence! ^_^



martedì 11 maggio 2010

11/05/'81 - Bob "Mahatma" Marley R.I.P.


....Un piccolo saluto a una grande anima....

Wake Up And Live (Bob Marley & The Wailers - Survival - 1979)

Wake up and live ya wake up and live
Wake up and live now
Wake up and live
Life is one big road with lots of signs
So when you riding thru the ruts
Don' t complicate your mind
Flee from hate, mischief and jealousy
Don' t bury your thoughts
Put your vision to reality, yeah!
All together now
Wake up and live, wake up and live
Wake up and wake up and live
Wake up and live now
Wake up and live
Rise ye mighty people
There Is work to be done
So let's do it little by little
Rise fram your sleepless slumber
We're more than the sand on the
Seashore we're more than numbers
All together now
Wake up and live now
Wake up and live
Wake up and live now
Wake up and live
You see one, one cocoa full a basket
Whey the use you live big today
Tomorrow you bury ina basket
One one cocoa hill the basket
Whey the use you live big today
Tomorrow you bury ina casket
All together now
Wake up and live now
Wake up and live
Wake up and live now
Wake up and live keep on playing
Wake up and live now
Wake up and live wake up and live now
Wake up and live break it down
How is it feellng over there
Wake up feellng wake up
Wake up, wake up
Wake up, wake up, come on man
You got to wake up and live
Wake up, wake up, wake up, wake up
Traduzione - Svegliati e vivi

Svegliati e vivi, si, svegliati e vivi
Svegliati e vivi ora
Svegliati e vivi
La vita è una grande strada con parecchi segnali
Così quando corri in carreggiata
Non complicarti le idee
Rifuggi l'odio, il male e la gelosia
Non seppellire le tue idee
Trasforma le visioni in realtà, sì!
Tutti insieme ora
Svegliati e vivi, svegliati e vivi
Svegliati, svegliati e vivi
Svegliati e vivi ora
Svegliati e vivi
Destati potente popolo
C'è un'opera da compiere
Così facciamola un po' alla volta
Destati dal tuo torpore inquieto
Noi siamo più della sabbia sulla
Spiaggia, noi siamo più che numeri
Tutti insieme ora
Svegliati e vivi ora
Svegliati e vivi
Svegliati e vivi ora
Svegliati e vivi
Vedi, basta poco per essere felici
Anche se oggi vivi alla grande
Domani sarai sepolto in una cassa
Vedi, basta poco per essere felici
Anche se oggi vivi alla grande
Domani sarai sepolto in una cassa
Tutti insieme ora
Svegliati e vivi ora
Svegliati e vivi
Svegliati e vivi ora
Svegliati e vivi, continua a giocare
Svegliati e vivi ora
Svegliati e vivi, svegliati e vivi ora
Svegliati e vivi, rompi il cerchio
Come ci si sente lassù?
Svegliati, sentiti sveglio
Svegliati, svegliati
Svegliati, svegliati, avanti uomo
Devi svegliarti e vivere
Svegliati, svegliati, svegliati, svegliati

sabato 8 maggio 2010

Sit-Rock: The hardest thing - Si Vota!

Ciao a tutti!

Bene! Questa volta la Sit-Rock vi voleva cattivi e, ragazzi, siete stati veramente ottimi!.... ^_^

Ma ovviamente la gara ha bisogno di un vincitore, e quindi come sempre tra poco comparirà qui a sinistra il sondaggio per decretare il migliore in questa Sit-Rock....

Ecco qua sotto un bel riepilogo delle compilation in gara, e che vinca il migliore!.... ^_^

Lozirion

1. Nirvana - Smells like teen spirit
2. Rage against the machine - Killing in the name
3. Metallica - Fuel
4. Rancid - Indestructible
5. Nickelback - S.E.X.
6. Scorpions - Rock you like a hurricane
7. Iron Butterfly - In A Gadda Da Vida
8. 30 seconds to mars - The kill
9. Van Halen - Somebody get me a doctor
10. Judas Priest - Painkiller
11. Iron Maiden - The number of the beast
12. Led Zeppelin - Rock and roll
13. P.O.D. - Alive
14. Motorhead - Ace of spades
15. Litfiba - Linea d'ombra
16. Lordi - Devil is a loser
17. Black Sabbath - Iron Man
18. Alice Cooper - House of fire
19. Black Label Society - Fire it up
20. Iron maiden - Sanctuary

Massi

1. Deep Purple - Highway Star
2. Immigrant Song
3. AC/DC - Shake A Leg
4. The Faces - Sweet Little Rock'n'Roller
5. Aerosmith - Toys In Attick
6. Airbourne - Runnin' Wild
7. Chickenfoot - Oh Yeah
8. Led Zeppelin - Communication Breakdown
9. Guns N'Roses - Back Off Bitch
10. Mr. Big - Colorado Bulldog
11. Pearl Jam - Even Flow
12. Stone rider - Rush,Baby
13. Velvet revolver - Just Sixteen
14. The Answer - Come Follow Me
15. Status Quo - Rockin' all over the world
16. Nirvana - Territorial Pissing
17. The Fight - No Vacancy
18. The Beatles - Paperback Writer
19. Chuck Berry - Johnny B. Goode
20. Van Halen - You Really Got Me

Alessandra ingrid

1. Alice in chains - Love, Hate, Love
2. Marylin Manson - The beautiful people
3. Marylin Manson - Disposable teens
4. Iced Earth - Dante's Inferno
5. Guns N'Roses - You could be mine
6. Metallica - Seek & destroy
7. Slipknot - Psychosocial
8. Slipknot - Vermillion
9. Nine Inch Nails - Closer
10. Exciter - Violence & force
11. Skillet - Monster
12. Rammstein - Du hast
13. Papa Roach - Alive (N' out of control)
14. Korn - Haze
15. 30 seconds to Mars - Attack
16. Blue October - Hate me
17. Sex Pistols - God save the queen
18. IAMX - Kiss & swallow
19. AC/DC - Highway to hell
20. AC/DC - Rock'n'roll train

LenAine

1. Eluveitie - Inis Mona
2. Halestorm - I get off
3. Meshuggah - Bleed
4. Tool - Hooker with a penis
5. The Agonist - Business suits and combat boots
6. Rage against the machine - killing in the name
7. L7 - Bad things
8. WASP - Damnation angels
9. System of a Down - BYOB
10. Static x - Dirthouse
11. Finntroll - Trollhammeren
12. AC/DC - Back in Black
13. Nickelback - burn it to the ground
14. Skid Row - We're the youth gone wild
15. Foo Fighters - the Pretender
16. Guano Apes - Lord of the boards
17. Tad - Woodgoblins
18. The Pain - Shut your mouth
19. Oasis - Morning glory
20. Bon Jovi - Livin on a prayer

Fed

1. Led Zeppelin – Immigrant song
2. System of a down – BYOB
3. Blind Guardian – Fast to madness
4. Black Label Society – Still Born
5. Black Sabbath – Iron Man
6. Demons & Wizards – Terror Train
7. Blind Guardian – The curse of Feanor
8. Foo Fighters – The pretender
9. Faith no more – Digging the grave
10. Deep Purple – Burn
11. Iron Maiden – Brave new world
12. Finntroll – Solsagan
13. Nikelback – Burn it to the ground
14. Iron Maiden – Running free
15. Linkin’ Park – What I’ve done
16. System of a Down – Radio/Video
17. The Beatles – Helter skelter
18. Tool – Schism
19. Korpiklaani – Beer beer
20. Autopilot off – Rise your rifles

Alberto

1. Mudvayne - Determined
2. Limp bizkit - Eat you alive
3. Metallica - St. Anger
4. AC/DC - Thunderstruck
5. Nickelback - Burn it to the ground
6. Alice Cooper - School's out for summer
7. Alterbridge - Metalingus
8. Linkin' Park - One Step Closer
9. Pantera - The Great Southern Trendkill
10. Disturbed - Down with the sickness
11. System of a down - Toxicity
12. Slash feat. Lemmy - Doctor Alibi
13. Marilyn Manson - The Beautiful People
14. Guns 'n Roses - You could be mine
15. Nirvana - You know you're right
16. Slipknot - Sic
17. Rammstein - Feuer Frei
18. Korn - A.D.I.D.A.S.
19. P.O.D. - Boom
20. Guano Apes - You can't stop me

....VOTATEVOTATEVOTATEVOTATEVOTATEVOTATE!....

mercoledì 5 maggio 2010

Loz Music History - 1971

Ciao a tutti!

Per qualche settimana ho tralasciato questa rubrica, ma finalmente eccomi di nuovo qui, con Jack Black in cattedra, a raccontarvi di uno degli anni più incredibili della storia del rock....

I primi anni '70 sono gli anni delle libertà conquistate, degli accordi internazionali e del progresso della tecnologia, e gli avvenimenti sono veramente tanti.

Nel 1971 la politica la fa da padrone, si fanno largo infatti in tutto il mondo associazioni popolari che concorrono a creare la politica moderna con proposte di legge, raccolte firme e veri e propri comizi. Uno dei primi risultati ottenuti da queste associazioni arriva proprio nei primi giorni del 1971, quando negli Stati Uniti viene bandita dalle televisioni la pubblicità delle sigarette. Ma il rinnovamento non arriva solo negli Stati Uniti, perchè in ogni parte del mondo le cose cominciano a cambiare, e anche l'Italia prende parte a questo fenomeno, anche nel bel paese, infatti, nel 1971 vengono varati provvedimenti molto importanti, come l'abrogazione dell'articolo 553 del codice penale, che vietava la produzione, il commercio e tantomeno la propaganda degli anticoncezionali. Un altro avvenimento importante per la politica del nostro paese avviene a metà giugno, quando alla Corte di Cassazione vengono presentate 1.300.000 firme a sostegno della richiesta di un referendum per l'abrogazione della legge sul divorzio; il referendum si svolgerà 3 anni dopo, e vincerà il NO, ma lo farà in maniera democratica, ed è questa la cosa importante....

Nel 1971 però non sono solo le politiche interne dei vari paesi a cambiare, comincia infatti a svilupparsi una fitta rete di collaborazione tra stati, nasce una delle migliori associazioni umanitarie del mondo, Medici senza frontiere, e in Europa entra in vigore il trattato di Lussemburgo, firmato il 22 aprile del '70, e con il quale viene decretato che le comunità
europee si devono finanziare con risorse proprie, e che rappresenta anche il primo passo verso l'elezione a suffragio universale del Parlamento Europeo. Con la nascita di queste relazioni politiche internazionali nasce anche la diplomazia moderna, e si va sempre di più verso la politica e l'economia globali. In questo senso uno degli avvenimenti cruciali avviene il 14 aprile del 1971, quando, poco dopo la fine dei campionati mondiali di tennis tavolo, il primo ministro cinese Zhou Enlai riceve gli atleti della nazionale statunitense nel palazzo del parlamento. E' il primo passo verso quella che verrà definita "Diplomazia del ping-pong".

Ma non di sola politica vivono gli uomini del 1971, i primi anni '70 infatti rappresentano un periodo d'oro per il progresso e la tecnologia: dopo aver conquistato la luna 2 anni prima, gli Stati Uniti puntano sempre più lontano ed iniziano una serie di esperimenti e spedizioni di sonde su Marte; naturalmente anche la Russia non vuole essere da meno, e così nel '71 vengono mandate nello spazio ben 10 sonde dirette al pianeta rosso.... Inoltre, verso la fine dell'anno, due avvenimenti fanno la storia della tecnologia: il 15 novembre Intel realizza Intel 4004, il primo microprocessore commerciale su singolo chip, e il primo dicembre Michael S. Hart spedisce a tutti i membri della rete della Xerox un file di testo contenente l'intera trascrizione della Dichiarazione d'Indipendenza degli Stati Uniti d'America, segnando così la nascita dell'eBook.

E mentre alla serata degli oscar "Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto" di Elio Petri si aggiudica la statuetta per il miglior film straniero, nelle sale cinematografiche escono pellicole storiche; si passa dal genere Storico-sociale di "Giù la testa", capolavoro della coppia di maestri Sergio Leone e Ennio Morricone, alla comicità satirica e contemporanea del grande Woody Allen che proprio nel 1971 se ne esce con "Il dittatore dello stato libero di Bananas" (dove tra l'altro recita come comparsa un giovanissimo Sylvester Stallone), fino a quella più "nostrana", capitanata da Alberto sordi in "Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata", fino a "il braccio violento della legge" con Gene Hackman, passando per film per ragazzi come "Pomi d'ottone e manici di scopa".
Ma anche horror come "4 mosche di velluto grigio" e "Il gatto a nove code" di Dario Argento e soprattutto il capolavoro assoluto di uno dei più grandi geni della macchina da presa, un insieme di prospettive, colori, musiche, gesti, simboli e dialoghi che nessun altro film ha mai avuto, tutti studiati nei minimi particolari per entrare nella testa e nel subconscio dello spettatore, naturalmente sto parlando del maestro Stanley Kubrick e del suo "Arancia Meccanica"....

Ma siamo qui per parlare di musica, e nel 1971 di ottima musica ce n'è veramente tanta.... Come spesso accade, però, anche il 1971 è segnato da grandi artisti che ci lasciano, e mai come in questo anno il mondo ne rimarrà segnato, in questo anno infatti il mondo della musica è costretto con il lutto al braccio ben 5 volte, e per 5 artisti che insieme rappresentano la musica quasi a 360°, sto parlando del maestro Igor Stravinskij, forse il miglior compositore di tutto il '900, il grande pianista Jazz Joe Sullivan, l'immenso Duane Allman, eclettico chitarrista e fondatore della Allman Brothers Band, Louis "Satchmo" Armstrong, e infine il Re Lucertola, Jim Morrison....

Gli anni '70 sono gli anni d'oro del rock e della musica sperimentale, del progressive e della psichedelia, e quando si parla di psichedelia viene automatico pensare ai Pink Floyd, che proprio nel 1971 registrano a Pompei il primo e unico concerto rock a porte chiuse della storia, "Pink Floyd: Live at Pompeii". E, forse grazie anche al passaggio nel bel paese del quartetto britannico, la scena progressive italiana si impreziosisce di gruppi come gli Acqua Fragile, e di album storici come "Concerto grosso per i New Trolls" o "Collage" delle Orme (album che, tra l'altro, contiene uno dei migliori assoli di batteria della musica italiana con "Cemento armato").

Ma è tutto il mondo della musica ad essere all'apice della creatività nel 1971, nascono grandi gruppi come gli Eagles, Steely Dan, gli Wings dell'ormai da poco ex Beatle Paul McCartney, e i Derek & the Dominos, capitanati da Mr. Eric Clapton.... In quanto a produzioni discografiche, bè, il 1971 è probabilmente l'anno più ricco, i negozi di dischi vengono letteralmente sommersi dalla marea di album che vengono pubblicati, tra cui, giusto per citarne un po', "Non al denaro, non all'amore, nè al cielo" dell'amico fragile Fabrizio De Andrè, "At fillmore East", capolavoro della Allman Brothers Band, "200 Motels", primo album live di quel pazzo genio di Frank Zappa, "Angel Delight" dei Fairport Convention, "Aqualung" dei Jethro Tull del folletto Ian Anderson, "Blue" di Joni Mithcell, "Fireball" dei Deep Purple, "Fragile" degli Yes, "Imagine" e "Fly" rispettivamente di Mr. e Mrs. Lennon, "Island" dei King Crimson, e poi ancora "L.A. Woman", ultimo album dei Doors prima della morte di Jim Morrison, "Led Zeppelin IV", "Love it to death" di un ancora giovanissimo Alice Cooper, "Madman across the water", il miglior album di Sir Elton John, "Master of reality" dei Black Sabbath, "Pearl", meraviglioso album postumo di Janis Joplin, "R.E.O. Speedwagon", album di debutto dell'omonimo gruppo pop-rock, "Santana III" del grande Carlos, "What's Goin' on" di Marvin Gaye, "Who's next" di Pete Townshend e soci e "ZZ top's first Album", album con cui nel panorama musicale si fanno strada le barbe più famose del rock, e poi.... E poi potrei star qui tutto il giorno ad elencare i grandi album di questo incredibile anno....

Ma nel 1971 c'era una band, e c'è ancora oggi.... E' una band che da più di 40 anni porta in giro per il mondo il vangelo del rock, loro sono dei mostri sacri, dei miti assoluti, sono uno di quei gruppi che tutti conoscono, sono uno di quei gruppi che ai concerti riempiono gli stadi con fans di 4 generazioni, sono uno dei pochi gruppi che ha resistito agli anni, alle mode, alla fama e al successo.... Sono un gruppo di scapestrati britannici che nel 1971 rispondono ai nomi di Mick Jagger, Keith Richards, Mick Taylor, Bill Wyman e Charlie Watts, ovvero "La più grande rock band del mondo", i Rolling Stones!
Nel 1971 gli Stones sono in una fase di passaggio, in primis perchè soltanto due anni prima avevano dovuto dire addio al loro grande amico e fondatore della band Brian Jones, e poi perchè la musica si sta evolvendo, nascono nuovi gruppi e nuovi generi, il rock americano ormai ha preso piede e sta per prendere il sopravvento su quello britannico, e in più, come se non bastasse a incasinare la situazione, i loro storici rivali, i Beatles, si sciolgono, e se da una parte Mick Jagger e soci escono "vincenti" dall'eterna sfida con i 4 bravi ragazzi di Liverpool, dall'altra rimangono senza quel gruppo con cui forse più di tutti c'era stato grande feeling e un grande scambio di influenze musicali.... Così i cinque decidono di incidere un nuovo album, a poco meno di due anni da "Let it bleed", e per farlo si ritrovano nel loro studio mobile, lo Stargroves, ed incidono, in diverse session, dieci brani che parlano di amore, depressione, donne, alcol e droghe, insomma, uno specchio sulla vita dissoluta di questi grandi rockers.... Il nuovo progetto degli Stones è anche l'occasione per inaugurare la neonata etichetta di proprietà della band, e così quasi tutto è ormai pronto, i pezzi ci sono, l'etichetta pure, il produttore è sempre lui, Jimmy Miller, manca solo la copertina, e per l'occasione gli Stones scomodano Andy Warhol, già autore della storica banana sulla copertina di "Velvet Underground & Nico", che disegna una copertina in perfetto stile Rolling Stones, un primo piano ad un paio di jeans sdruciti con tanto di cintura e pacco che spinge da dietro la cerniera....

Insomma, il momento è arrivato, e il 23 aprile 1971 la Rolling Stones Record lancia sul mercato "Sticky Fingers", il più grande successo discografico della band, un album che in soli 10 brani e poco più di tre quarti d'ora si imprime a fuoco nella storia della musica. Nell'album si passa dal rock più classico alle ballate, passando per il blues di scuola Richards e ispirazione R.J., fino all'improvvisazione elettrica, il tutto seguendo il tempo dettato dall'inossidabile Charlie Watts e accompagnato dalla vocalità inimitabile di Mr. Mick Jagger.... I singoli estratti da questo album saranno "Brown Sugar" e "Wild Horses" (E scusate se è poco....), ma c'è una canzone che più di tutte rappresenta questo album, e cioè "Can't you hear me knocking", un grande pezzo elettrico in cui Keith Richards e Bill Wyman si trovano sulla stessa lunghezza d'onda e sembrano parlare alle nuove mode musicali che in questo periodo affollano l'underground londinese e dire "Provate a batterci!". A distanza di 40 anni, nessuno è ancora riuscito a batterli....

E allora, per voi, questo è rock imbattibile, questi sono i Rolling Stones, e questa è "Can't you hear me knocking"....