domenica 8 maggio 2011

Grazie di tutto angelo ribelle....


8 maggio 1911, il mondo ancora non lo sa, ma rimarrà per sempre segnato da questa data....

Perchè? Perchè esattamente 100 anni fa' nasceva Robert Johnson, capostipite del blues e del rock'n'roll, personaggio mitico che la leggenda vuole abbia fatto un patto col diavolo, cedendogli la sua anima in cambio di saper suonare la chitarra. Morto, come molti altri grandi astri della musica, a soli 27 anni, ha impresso a fuoco il suo nome nella storia della musica....

E' difficile spiegare l'influenza che Robert ha avuto sulle generazioni future alla sua, così come è difficile spiegare le sensazioni che le vibrazioni della musica, della sua musica, fanno provare.... Il blues ti passa sotto la pelle, ti entra dentro, e quando è lì non c'è modo di farlo uscire.... Il blues è sofferenza, è rabbia, è rassegnazione, ma allo stesso tempo è ciò che ti porta via da tutto questo, semplicemente con una chitarra in mano, una sigaretta appoggiata alle labbra e una bottiglia di Whiskey in mano....

E allora Robert, tanti auguri! Anche se non sei più in questo mondo la tua anima, anche se dannata, rivive in ogni vibrazione di una corda, in ogni battito di piede a tempo, in ogni sogno di rock'n'roll, come direbbe un cantautore di casa nostra.... Buon centesimo compleanno, e grazie di tutto!....




5 commenti:

Massi ha detto...

Uno dei personaggi più carismatici della musica del secolo scorso e di quelli a venire.Se ne sono dette tante su di lui e sul suo modo unico di suonare la chitarra, se sia vero non lo so,ma quello che so è che quelle canzoni hanno un anima,e quell'anima tira fuori tutto il dolore che ha dentro,e questo dolore lo senti anche tu quando hai tra le mani la tua chitarra ed inizi a cantare così:"I got to keep moving, I got to keep moving
Blues falling down like hail, blues falling down like hail
Mmm, blues falling down like hail, blues falling down like hail
And the day keeps on remindin' me, there's a hellhound on my trail
Hellhound on my trail,hellhound on my trail".

Karma Police ha detto...

Uno dei più grandi personaggi della storia della musica. Una volta ascoltati i suoi pezzi non puoi più fare a meno di sentirli e risentirli.
Sono d'accordo con quanto detto da Massi: "quelle canzoni hanno un anima,e quell'anima tira fuori tutto il dolore che ha dentro". Non c'è definizione più esatta di questa.
Grazie Loz per averlo ricordato con questo post! :)

Resto In Ascolto ha detto...

come per tanti altri "maledetti" e non, si dice abbia venduto l'anima al diavolo ... mmm ... mi sa che in paradiso si staranno annoiando a morte.

Fed Zeppelin ha detto...

ammetto che più della sua musica mi ha sempre colpita la sua storia affascinante, ottimo spunto per migliaia di storie, e sì, ovviamente la sua musica la apprezzo moltissimo :)

lozirion ha detto...

@Massi: Come di tutti i grandi personaggi se ne sono dette di cotte e di crude, certo è che, come dici tu, la sua musica ha un'anima, e io non so se fosse lui a creare la musica o la musica a usare la sua anima e le sue mani per farsi sentire da tutti.... Forse è questo il patto col diavolo, cedere l'anima come ponte tra la musica e il mondo....

@Karma Police: Bè, era più che doveroso direi.... ^_^ Ho visto che il tuo blog è resuscitato finalmente!.... ^_^

@Resto In Ascolto: Heila! Grazie di essere passato! ^_^ Si, mi sa che in paradiso ci si annoia davvero a morte.... ^_^

@Fed: E' il fascino della leggenda, irresistibile.... ^_-