martedì 3 maggio 2011

Potere della musica....


Ciao a tutti!

Dopo il Loz Music History di ieri, oggi torniamo ai giorni nostri, voglio farvi ascoltare un brano di un cantautore di casa nostra che mi ha particolarmente colpito. L'artista in questione è Davide Van De Sfroos, cantautore folk dialettale comasco che gira il nord Italia ormai da quasi 20 anni, e che quest'anno ha partecipato anche al Festival di Sanremo, ma non è la canzone portata all'Ariston che vi propongo, bensì la terza traccia di "Yanez", il suo nuovo album.

Il brano si intitola "Il camionista ghost rider" e mi ha colpito perchè parla di una sensazione che spesso si prova viaggiando, e il cui merito è della musica, ma non voglio spiegarvi altro, ascoltatela e vi sarà tutto chiaro. La canzone è in dialetto Laghèe, che per me è abbastanza comprensibile, ma per chi dista un po' di più da Como è probabilmente una lingua intraducibile, fortunatamente sono riuscito a trovare un video con i sottotitoli in italiano, e in ogni caso riporto testo e traduzione qui sotto.... Buon ascolto!



Il camionista ghost rider (Davide Van De Sfroos - Yanez - 2011)

Al lunedè meti deent la prema
spazzeti'l muund cui tergicristai
pizzi i fanai per majà la cürva
banana negra che la voer scapà
ma me la ciapi cunt el vulaant
el me mutuur la digerirà
i cupertoni san giamò a memoria
ogni chilometro de spetascià

All'autogrill prima del Gottardo
gh'è Johnny Cash che voe sultà soe
el voer un passagg fin in funt al tunnel
verdi la porta el foe setà giò
el paltò l'è negro cume la chitara
la facia düra cume sti muntagn
el dis me spiàs sun dumà un fantasma
ma svolza la radio che me canti amò

Hey Johnny Cash scià che vèmm scià che vèmm
e tant anca 'l Gottardo l'è un oltru anell de fööch
e canta cry cry cry ghost rider in the sky
e visto che te seet te te lassi anca fümà

In sull'autostrada a Casalpusterlengo
gh'è una gran pulver se veed nagott
l'è menga nèbia l'è menga foemm
l'è tüta sabia e in mezz gh'è un omm
el gh'ha soe un capell che'el par quasi un strasc
el gh'ha i salopett i scarponi gross
el riid un zicc e po'l tussis
g'ha la tera in facia e in fuunt ai pulmòni

Hey Woody Guthrie scià che vèmm scià che vèmm
questa tèra l'è la tua tèra ma adess però mangen pioe
l'onda verde la diis nagott ma questa nigula finirà
de dree gh' è mia la California ma a Cesenatico podum
ruva

All'usteria visén a Faenza gh'è un fio elegant cun't i
oecc de matt
el beev gio whisky cume beev gazusa
la sua chitara par che la va a tocch
el g'ha i dii cume dees anguillla pèll maron
e la vuus de dona
el me diis g'ho de scapà del diavul c
he'l me cerca cun scià el me cuntratt

Hey Robert Johnson scià che vèmm scià che vèmm
Comacchio non è la Louisiana ma i zanzar i henn püssèe catiiv
gnanca el diavul el se fa vedè quaand l'è scià l'ura del tramuunt
e non temere per il crocevia che che in Italia urmai i henn tücc rondò

E rua voenn in fund alla pianüüra che l'è vestiì cume un arcubalen
la sua chitara a l'è incendiada de dre de lüü pasa el tempuraal
el dupèera i tron el dupèera i fulmin i a liga insema i a sona amo
la tèra gialda la paar el so palco e tutt el cieel un amplificaduur

Hey Jimi Hendrix scià che vèmm scià che vèmm
Forli l'è menga Woodstock e fra un po' brüset anca te
e a suon de purple haze little wing e woodoo child
adess gh'è scià la grandin e i cuntadini i henn mea taant cunteent

E al casell de Cesena Nord la stradal l'ha ma fermà
fann el giir del camion varden l'abitacul
varden departutt e poe se varden luur
"ma è strano sembravate in cinque
dentro la cabina un minuto fa"
"ci son solo io con tutti i mei dischi ma prego pòduf cuntrulà"

Traduzione

Al lunedì ingrano la prima
spazzolo il mondo col tergiscristallo
accendo i fanali per mangiare la curva
banana nera che vorrebbe scappare
ma la prendo con il volante
il mio motore la digerirà
i copertoni sanno già a memoria
ogni chilometro da calpestare

All'autogrill prima del Gottardo
c'è Johnny Cash che vuole salire
vuole un passaggio fino in fondo al tunnel
apro la portiera e lo faccio sedere
il paltò è nero come la chitarra
la faccia dura come queste montagne
dice mi spiace ma sono solo un fantasma
ma alza la radio che io canto ancora

Hey Johnny Cash dai che andiamo dai che andiamo
e tanto anche il Gottardo è un anltro anello di fuoco
e canta cry cry cry ghost rider in the sky
e solo perché sei tu ti lascio anche fumare

Sull'autostrada a Casalpusterlego
c'è un gran polverone non si vede niente
non è nebbia non è fumo
è tutta sabbia e nel mezzo c'è un uomo
ha in testa un cappello che sembra quasi uno straccio
ha la salopette e gli scarponi grossi
ride un po' poi tossisce
ha terra sulla faccia e dentro ai polmoni

Hey Woody Guthrie dai che andiamo dai che andiamo
questa terra è la tua terra però adesso non mangiarne più
l'onda verde non dice niente ma questa nuvola finirà
Dietro non c’è la California, ma a Cesenatico possiamo arrivare

All’osteria vicino a Faenza c’è un ragazzo elegante
con gli occhi da matto
beve giù whisky come fosse gazoosa
la sua chitarra sembra andare a pezzi
ha le dita come anguille la pelle marrone e la voce da donna
mi dice che devo scappare dal diavolo
che mi cerca con in mano il mio contratto

Hey Robert Johnson dai che andiamo dai che andiamo
Comacchio non è la Louisiana ma le zanzare sono più cattive
nemmeno il diavolo si fa vedere quando arriva il tramonto
e non aver paura per l'incrocio che in Italia ormai sono tutte rotatorie

E arriva uno in fondo alla pianura che è vestito come l'arcobaleno
La sua chitarra si è incendiata dietro a lui passa il temporale
usa i tuoni e usa i fulmini li lega insieme e suona ancora
la terra gialla sembra essere il suo palco e tutto il cielo un amplificatore

Hey Jimi Hendrix dai che andiamo dai che andiamo
Forlì non è Woodstock e tra un po’ bruci anche tu
E a suon di purple haze little wing e woodoo child
Adesso arriva la grandine e i contadini non sono molto contenti

E al casello di Cesena nord la stradale mi ha fermato
fanno il giro del camion e guardano l'abitacolo
guardano dappertutto e poi si guardano tra loro
"ma è strano sembravate in cinque
dentro la cabina un minuto fa"
"ci sono solo io con tutti i miei dischi, ma prego potete controllare"

7 commenti:

Fed Zeppelin ha detto...

il testo è bellissimo (a proposito, grazie per la traduzione perché da brava terrona non ci stavo capendo niente), il pezzo ora non posso ascoltarlo, ma rimedierò stasera :)

lozirion ha detto...

@Fed: Bè, se consideri che Como è a 60 km in linea d'aria da casa mia eppure un po' di fatica la faccio pure io.... Il pezzo ascoltalo perchè merita, è un folk classico con tanto di armonica.... ^_^

Massi ha detto...

@Loz:So come ci si sente,a fare chilometri col rock'n'roll a farti compagnia mentre macini chilometri per far conoscere il TUO rock'n'roll,mentre fuori,magari,si sono aperte le cataratte del cielo oppure c'è un caldo da seccarti la lingua,e tutto per qualcosa che per molti è una inculata colossale. E comunque meno male che c'era la traduzione
P.S. Non mi dimentico di avvisarti se vengo dalle tue parti

lozirion ha detto...

@Massi: Ecco, mi raccomando, non azzardarti a scordartelo!.... :P

Massi ha detto...

;)

Midori ha detto...

Waaah! Ok, da questo momento sulla mia graduatoria della stima, tu sei nella Top Ten. XD
Adoooro quella canzone e adoro Yanez! Grandissimo (o grandissima, visto che non ho ancora capito se sei un maschio o una femmina xD)!
Midori

lozirion ha detto...

@Midori: Ciao e benvenuta! (benvenutA, giusto?.... ^_^)

Grazie dei complimenti, troppo buona.... Sono contento che la canzone e il post ti piacciano... ^_^