lunedì 19 settembre 2011

3 ore di prog



Ciao a tutti!

Questo mini post doveva comparire sabato mattina, a caldo delle sensazioni del concerto, ma purtroppo riesco solo ora a pubbicarlo....

Ogni qual volta mi capita di andare ad un concerto come quello di venerdì sera le riflessioni su come sta messa la musica italiana in questi ultimi anni sono lì dietro l'angolo ad aspettare....

3 ore di concerto venerdì al PalaSharp di Milano, dove sul palco si sono alternati due dei più grandi gruppi del progressive italiano, Le Orme prima, Il Banco Del Mutuo Soccorso poi.... 3 ore dove gente con un'età media che passa i 60 ha dimostrato di poter dare tranquillamente merda a un buon 80-90% dei gruppi e degli artisti italiani che spopolano nelle radio e nei negozi di dischi, non tanto a livello tecnico, e nemmeno nello stare sul palco, ovviamente in questi aspetti 40 anni di carriera alle spalle hanno non poco peso, ma per la passione, la voglia di comunicare e quel che si dice la Verve.... Le vibrazioni passavano direttamente dal palco agli spettatori, e colpivano nel segno, comunicavano emozioni e voglia di trasmetterle, tanto da trasformare un pubblico in prevalenza oltre i 50 anni in adolescenti che si agitavano ed urlavano sotto il palco.... Dovrebbe essere sempre così, in qualunque concerto di chi si fa chiamare artista, ma tant'è, sempre più spesso per provare queste sensazioni bisogna tornare indietro e sentire gruppi che per questioni anagrafiche non ci appartengono....

Di ben augurante c'è che sempre più spesso si vedono i giovani a questi concerti, il che fa sperare in un cambio di rotta del pubblico, e di conseguenza, per forza di cose, anche del mercato....

Speriamo....

ROCK ON!





18 commenti:

Lucien ha detto...

Due gruppi storici che ho amato entrambi. "Da qui, messere, si domina la valle ciò che si vede, è.
Ma se l'imago è scarna al vostro occhio scendiamo a rimirarla da più in basso planeremo in un galoppo alato
entro il cratere ove gorgoglia il tempo..." Fantastico!

Massi ha detto...

La storia che ai giovani non interessa la musica "vecchia"è solo una grande cazzata(quando andai a vedere i Deep Purple c'erano più ragazzini di 14,15 anni che "matusa)e la colpa è dei media che parlano solo di musica cool e politicamente corretta,e sto concerto non è nè cool nè politicamente corretto.Avete sentito un tg che abbia promosso la reunion estiva degli Area?Io no

Fed Zeppelin ha detto...

oddio le Orme!!! *__* sono venuti dalle mie parti un paio di anni fa e io sono riuscita ad ammalarmi e ho dovuto rinunciare al concerto... mi sto ancora mangiando le mani!!!

Blackswan ha detto...

Triste ma vero.In giro c'è poco,e in Italia ancora di meno.Tra l'altro,ci pensavo ieri:nella lista di gruppi e artisti che amo,quasi la metà sono morti,mentre l'altra metà ha varcato da tempo le soglie della pensione.Però concordo con Massi:se è vero che non c'è musica giovane di qualità,è anche vero che ci sono parecchi ragazzi che la musica di qualità l'apprezzano.

Pippicalzelunghe ha detto...

le Orme? Gioco di bimba era una delle mie preferite, il mio papà me la cantava sempre non mi stancavo mai di chiedergliela...il Banco invece cantava un motivo che avevo intitolato i dormiglioni,non ho mai saputo il titolo...chissà questi gruppi quanti dischi avranno prodotto, ma scusatemi io li ricordo con tanta tanta dolcezza per quei due...

Massi ha detto...

@Pippicalzelunghe:Non è che il motivo è la bellissima "Non mi rompete"?

lozirion ha detto...

@Lucien: Sottoscrivo! Fantastico davvero!....

@Massi: Sono pienamente d'accordo, e ogni volta che vado a un concerto ne ho la dimostrazione, a un sacco di giovani piace la musica "da vecchi", peccato che chi comanda come al solito preferisca che la gente ascolti canzoni che dicono che tutto va bene, canzoni d'amore dove tutti sono felici e via dicendo.... No, non hanno detto niente degli Area ovviamente....

@Fed: Bè, da come li ho visti io ti posso assicurare che andranno in giro ancora, per cui potrai recuperare.... Sono davvero eccezionali, non perderteli la prossima volta! ^_^

@BlackSwan: Già, e tu vedila dal mio punto di vista, quelli che piacciono a me nell'80% dei casi, se non sono morti, potrebbero essere miei genitori, o addirittura nonni.... A pensarci bene è desolante....

@Pippicalzelunghe: Confermo quel che dice Massi, credo che la canzone sia "Non mi rompete".... Se non sbaglio, parlando solo di album in studio, il banco e le orme insieme ne hanno fatti 35, senza contare live, singoli e raccolte.... Una carrierina da niente proprio... ^_^

brazzz ha detto...

si ..a quei ytempi li ho amati molto.specie il banco,perchè le orme deragliarono piuttoato presto..certo, è prog di un certo genere,ha vissuto la sua stagione..riproporsi così dopo 40 anni ha sempre un che..non so..è come rivedere i devo adesso vestiti m da deevoluti..fa tristezza...

mr.Hyde ha detto...

Le Orme, il Banco, la PFM, gli Area...chi c'è attualmente che fa musica come loro in Italia?

chaillrun ha detto...

Sono molto decisa nei miei gusti musicali, pilotati cmq e sempre dallo stato d'animo e dal momento.
Non vado matta per questi gruppi musicali, come a tanti non piacciono a volte le mie scelte musicali: ma la musica è uno strumento talmente personale che non c'è competizione su chi la fa meglio o chi è più seguito.

Io uso la musica per la mia necessità, a volte ascolto questa, nonostante i miei gusti decisamente rock etc: http://www.youtube.com/watch?v=pcrLr7jKBZI magari te l'avevo già linkata anche :)

Grazie per le belle parole che m'hai lasciato e per la canzone del Liga :)

Pippicalzelunghe ha detto...

Grazie ragazzi!!!è proprio quella...poco tempo fa in un orario discutibile per televisione hanno fatto un programma dedicato a Demetrio Sratos.Ennio Morricone ha detto che è stato uno dei più gradi artisti della musica italiana...una canzone perfetta Io che amo solo te di Sergio Endrigo...mentre per la musica straniera uno dei più geniali Frank Zappa...è davvero piacevole ascoltare il suo parere. Morale della favola ognuno ha i propri gusti, un "cantante" incomprensibile è GIGI DALESSIO...non ho mai capito il suo successo,ma chi compra i dischi di quel tamarro???eppure???

lozirion ha detto...

@brazzz: Mah, ti dirò, a vederli sembra che non abbiano mai smesso di stare sul palco.... Certo, adesso sono più bianchi, ma personalmente non mi hanno fatto tristezza, sono stati davvero grandi....

@mr.Hyde: Qualcuno c'è, però come al solito è relegato a suonare nei locali per due soldi....

@Chaillrun: Bè, a ognuno i suoi gusti, no?.... ^_^ La lirica è sempre eccezionale, troppo complessa per un ascolto non impegnato, ma sempre e comunque ricca.... ^_^

@Pippicalzelunghe: Bè certo, questi programmi finiscono sempre in seconda o terza serata.... Che rabbia!....

Fed Zeppelin ha detto...

@Mssi e Blackswan: proprio l'altro giorno ho visto in giro un ragazzino che avrà avuto al massimo 14 anni che indossava una T-shirt dei Deep Purple... non vorrà dire niente, ma io alla sua età mica lo sapevo chi fossero i Deep Purple! ho fiducia nelle nuove generazioni: anche se il mercato cerca di imporre loro musica di merda pare che i ragazzini di oggi (o almeno alcuni di loro) non si stanchino di cercare musica di qualità

Massi ha detto...

Di solito questi ragazzini hanno o il papà o il fratello che li porta sulla buona strada,oppure sono stati folgorati sulla via come è accaduto a me

brazzz ha detto...

ci sono sempre stati i ragazzini di 14 anche cercavano musica di qualità.ogni gnerazione li ha avuti..oggi si dice ah..i joy division, talking heads,che tempi..dimenticando che eran gruppi che ascoltavano,appunto,quei rgazzini che cercavano musica di qualità..
solo,adeso,forse, è più difficile trovarla,paradossalmente
e poi definire i deep purple musica di qualitàmi par un filo eccessivo eh...e Fripp cos'era allora,Dio sceso in terra?

lozirion ha detto...

@Fed: Io a 14 anni ero in fase punk, e ho detto tutto.... :P

@Massi: Si, di solito è così, io sto facendo la stessa cosa con mia sorella.... ^_^

@brazzz: Bè, se non sono i ragazzi a cercare la musica chi deve essere?.... Il problema è che dalla fine degli anni '70 c'è stato un bombardamento mediatico e commerciale che ha rovinato tutto questo, perchè si sono pesantemente fatte sentire le mode, non che non ci fossero prima, semplicemente erano giustamente in secondo piano rispetto alla musica.... Sui Deep Purple bè, stiamo comunque parlando di una band che ha influenzato intere generazioni di musicisti, e che hanno contribuito a una svolta epocale della musica, e poi la qualità della musica non è dettata soltanto da quanto sia studiata e perfezionata, altrimenti esclusa la classica tutto il resto sarebbe merda, Fripp e Zappa compresi.... Io credo che già vedere dei 14-15enni che ascoltano i Deep Purple è un bel traguardo, poi ognuno avrà il suo genere preferito e quant'altro, ma l'importante è non fermarsi a quel che ci viene propinato da radio e tv. In questo gli adolescenti di oggi hanno il vantaggio di avere internet, che non è poco....

brazzz ha detto...

evidente che la musica non vale solo per quanto sia studiata e perfezionata,lo dici a uno cresciuto con la new wave,che tecnicamente,all'inizio,era poca cosa,tutto sommato..la musica conta per l'inovazione,il desiderio di andare avanti,la novità,l'anima..tante cose..i deep purple han sicuramente influenzato tanti gruppi,ma resta,la loro,robetta,secondo me..hard rock come se ne sentiva tanto..meglio i black sabbath,a sto punto lasciando stare i led che eran di altro pianeta...
ovvio che il bombardamneto mediatico di adesso prima non c'era,io parlavo d'altro..volevo dire che i quattordicenni in cerca di musica ci son sempre stati,e son sempre stati comunque una elitè,allora come oggi..oggi è ancora più difficile perchè il bombardamento mediatico è più forte..ma è anche vero che con la rete è più facile sentire cose diverse che nel passato.....

lozirion ha detto...

@brazzz: Bè, insomma, i Led di sicuro sono sempre stati superiori, ma l'hard rock è nato grazie anche ai Deep Purple, non hanno portato innovazioni pesanti come hanno fatto i Led però il loro sporco lavoro secondo me l'hanno fatto.... Va bè, qui poi si sfora nei gusti personali.... ^_^

La rete è una bella boccata d'aria per la musica comunque.... Speriamo in bene....