venerdì 25 novembre 2011

Lucio Battisti: 'Amore, libertà e censura' vince il premio 'Note di carta'





Il libro di Donato Zoppo dedicato alla vicenda del cult-album 'Amore e non amore' e al 1971 di Lucio Battisti vince la seconda edizione del premio nazionale dedicato all'editoria musicale. Premiazione il 27 novembre a Milano
 'Amore, libertà e censura' vince il premio 'Note di carta'


Amore, libertà e censura. Il 1971 di Lucio Battisti, il nuovo libro di Donato Zoppo edito da Aereostella, ha vinto la seconda edizione di Note di carta, il premio nazionale dedicato all'editoria musicale, organizzato da L'Isola che non c'era (la principale testata dedicata alla musica italiana) con Andersen SPA. La redazione della rivista, con oltre 70 collaboratori, ha preso in considerazione tutte le opere uscite tra ottobre 2010 e settembre 2011; tra i cinque finalisti i seguenti titoli: Delitti rock (Ezio Guaitamacchi), Te la ricordi Lella (Edoardo De Angelis), I Baustelle. Mistici dell’Occidente (Paolo Jachia e Davide Pilla) eSuonare il paese prima che cada (Andrea Scarabelli). Il libro di Zoppo è stato scelto da una giuria composta da Mauro Ermanno Giovanardi, Cristina Donà, Susanna Parigi, Duccio Pasqua (Radio Rai e Auditorium Tv), Niccolò Vecchia(Radio Popolare). Nella motivazione si legge:"Il libro è uscito per Aereostella, una realtà ormai consolidata nel settore musicale grazie alle sue numerose pubblicazioni librarie e discografiche. Il tema trattato ha il pregio di raccontare da una prospettiva insolita il "fenomeno" Battisti, raccontando la sua capacità di essere precursore in terra natia di un genere, quello prog, che tanto lustro ha dato in seguito a molti gruppi". Amore, libertà e censura racconta la vicenda di Amore e non amore, pubblicato da Battisti nel luglio del 1971, il suo primo "vero" 33 giri. Un rivoluzionario concept-album con quattro canzoni rock-blues registrate dal vivo in studio, quattro strumentali con l'orchestra diretta dallo stesso Battisti, i lunghissimi titoli di Mogol, la copertina con una misteriosa donna nuda. A quarant'anni di distanza dalla sua uscita, Zoppo ha spiegato il making of dell'opera, la scelta concettuale, i conflitti con la Ricordi, le reazioni di pubblico e critica, il caso straordinario della censura da parte dellaCommissione d'ascolto della Rai. Il tutto con  testimonianze inedite dei protagonisti (Franz Di Cioccio, Franco Mussida, Alberto Radius, Dario Baldan Bembo e Giorgio 'Fico' Piazza, autore della prefazione). 

La premiazione, che avverrà domenica 27 novembre alle 19.00 con la partecipazione della cantautrice Susanna Parigi, è inserita nel programma della fiera del Libro di Milano (www.unlibroamilano.it), l’importante kermesse giunta alla sua terza edizione e che si svolgerà dal 25 al 27 novembre 2011 presso lo spazio Superstudio Più in Via Tortona 27.

DONATO ZOPPO (Salerno, 1975) scrive per le riviste JamL’Idea e Totemblu eart. È il fondatore di BattistiNews.it, dirige il webmagazine MovimentiProg e conduce il radio-show Rock City Nights (Radio Città BN). Ha all'attivo alcuni libri (PFM, Lingalad, progressive-rock etc.). Si occupa di promozione musicale con l'ufficio stampa Synpress44.

Aereostella:
http://www.aereostella.it
L'Isola Che Non C'era: http://www.lisolachenoncera.it

5 commenti:

nella ha detto...

Complimenti per il tuo blog , mi piace molto e lo leggerò con molta attenzione. Per il momento , ti ringrazio per l'iscrizione e ricambio di cuore....It's always R&R time...

Blackswan ha detto...

Amico mio,Battisti mi è indgesto come un piatto di cassoela mangiato sulla spiaggia il 15 agosto prima di una partita di beach volley...mi vien difficile dire altro...:)
a presto, mon ami.

lozirion ha detto...

@nella: Ciao! ^_^ Grazie di essere passata e dei complimenti! Mi fa piacere che il blog ti piaccia.... ^_^

Ci si legge! ^_^

@Blackswan: Oh, addirittura!! ^_^ No, a me parecchi pezzi piacciono, certo, niente a che vedere con i grandi cantautori di casa nostra, però neanche un piatto di cassoela in spiaggia a ferragosto dai.... :P

Peccato che non abbia vinto "Delitti rock".... Sono un po' deluso di questo a dire la verità....

cla ha detto...

se fossi in te, farei diventare il tuo blog una rivista...è fatto meglio di tanti giornali sulla musica...

all we need is rock. cla.

lozirion ha detto...

@cla: Grazie! Sei fin troppo buona.... ^_^

Devo però ammettere che questo post, come alcuni altri, non sono farina del mio sacco, sono comunicati di un ufficio stampa che mi chiede la cortesia di pubblicarli, quindi in questo caso il merito è loro.... ^_^